Settimana dell’Amore, poesie e messaggi per San Valentino

750
2073

Mi sono alzata di notte per guardare le stelle.
Per unire il mio canto al tuo canto.
Sarai nel mio respiro da qui all’eternità.

Nicla Morletti

A San Valentino regala una poesia, un messaggio d’amore!
Pubblica qui, nei commenti a questo post, da oggi fino al 14 febbraio, i tuoi versi, le tue parole, il tuo sms d’amore. Lascia che tutti possano leggere le tue parole e farle leggere alle persone amate. E insieme alla tua poesia, se vuoi, regala i fiori che il nostro partner Punto Flora donerà agli autori degli interventi più belli nei primi giorni dell’Iniziativa. L’omaggio floreale sarà consegnato a casa della persona a cui si desidera donare il fiore per San Valentino. Al termine dell’Iniziativa sarà inviato anche un libro in dono agli autori degli interventi e dei commenti più belli.
Durante lo svolgimento dell’Iniziativa, la Giuria del Premio Manuale di Mari proclama il vincitore del Titolo di “Blog Letterario dell’Anno” 2009.

Vince il titolo di BLOG LETTERARIO DELL’ANNO 2009 il blog:
miskin.splinder.com

La parola scritta è sovrana nel web. Ne è un esempio il blog miskin.splinder.com: una pagina bianca e la parola in primo piano, protagonista assoluta. Bianco e nero. Questo il blog di Matteo Martini alias Miskin, on line dal 2006 nella gloriosa piattaforma Splinder.
Così scrive di sé l’autore nel suo profilo: “Nasce dal fondo di una biro scarica e dai romanzi russi. Si nutre di lettere, alternandole di giorno in giorno, per espellere poi parole su fogli bianchi immacolati. I suoi vestiti, rigorosamente in bianco e nero, sembrano quelli indossati nei film muti. Si insinua nei cunicoli sotto terra dove corrono migliaia di informazioni e distribuisce segnali di speranza.“.

*** BLOG LETTERARIO DELL’ANNO – NOMINATION ***

*Alcune raccomandazioni.*
1 – Evitiamo di pubblicare testi troppo lunghi che si possono leggere con difficoltà nei commenti di un Blog.
2 – I testi saranno pubblicati così come li inserisci. Prima di postare un testo, rileggilo attentamente e apporta tutte le eventuali correzioni.
3 – Commenta anche le opere e gli interventi di altri partecipanti.

CLICCA QUI PER PUBBLICARE

Nell’immagine: Romantic Embrace di Brent Heighton, particolare

750 Commenti

  1. LACRIMA
    Limpida, tiepida, salata,
    scivoli giu’ dallo schermo della vita,
    bagni il mio volto e scompari nel nulla,
    lasciando dietro di te, gioia o dolore,
    i due sentimenti della vita che,
    viaggiano nel solito binario,
    alternandosi la corsa.
    Sei sempre uguale, in entrambi i sentimenti,
    ma generi nel mistero,
    …..sensazioni DIVERSE.
    Marcella

  2. Incontro

    “Dammi un attimo del tuo amore,

    ed io ti spoglierò lentamente,
    come petali di una margherita.

    dammi la tua voce per un istante
    ed io ti registrerò,
    usando il mio cuore come nastro

    dammi le tue mani per sempre
    ed io unirò il tuo dito al
    mio con l’anello dell’amore.”

    Meravigliose parole dedicate a me, dal mio amore!!

  3. Complimenti vivissimi al vincitore . Un blog molto interessante
    e suggestivo. Lì dove il genio sembra giocare,in realtà interpreta un ruolo importante per la società. Un grazie sincero alla dottoressa
    Nicla Morletti e a tutto lo Staff della redazione. Ci avete regalato la meravigliosa occasione di tradurre il linguaggio della nostra anima
    e manifestare la nostra sensibilità con libertà assoluta, con una veste poetica,sulla quale “brillano” i complimenti e gli elogi di persone competenti come voi. Grazie di cuore, inoltre, per aver prestato attenzione ai nostri versi, scritti con passione e sentimento, con l’atteggiamento di chi ci vuol bene, in una società sempre presa da tutto ciò che è “visibile” e materiale, e poco attenta, invece, al grido dell’anima e alla voce del cuore. E questo non è poco. Grazie, un abbraccio grande e caloroso a tutti voi.

  4. Grazie alla Redazione, in particolare a Nicla e a Robert, e a tutti i colleghi scrittori per averci presentato un bellissimo giardino illuminato dai fiori delle poesie che ci hanno fatto sognare l’amore ed il romanticismo della vita.
    Affettuosi saluti a tutti
    Aff.mo Sergio Doretti.

  5. Complimenti grandiosi al vincitore!!
    Mi piace il blog, ho letto e ho apprezzato molto lo stile e l’intensità della descrizione!
    Auguro un sempre più grande successo, dato dalla capacità di farsi capire coinvolgendo i lettori in ciò che racconta!
    Riconosco il grande lavoro di MANUALE DI MARI che fa con amore e passionalità……di cuore!
    Un abbraccio pieno di gratitudine a Nicla e a tutto lo staff!

  6. Complimenti vivissimi al vincitore Matteo Martini. Ho visitato il suo blog e devo dire che la suggestiva scrittura trascina e trasmette belle emozioni.
    Grazie a Nicla e a Robert per queste bellissime iniziative che ci convolgono e avvolgono nel mondo più bello che possa esistere; la poesia.

    Grazie a tutti gli Autori/ci per l’emozioni che mi avete trasmesso. Ad majora semper.

    Anna Laura Cittadino

  7. Complimenti al vincitore Matteo Martini che ha messo in risalto sul suo blog che l’uso appropriato delle parole su foglio bianco con inchiostro nero riesce a far captare mille sensazioni e trasmettere forti emozioni ancora più di belle immagini. Grazie a Nicla e Robert per la loro bella iniziativa di San Valentino che ci hanno dato l’opportunità di esprimere al meglio noi stessi sempre carichi di emozioni ed emotività.

  8. Complimenti vivissimi a Matteo ed infiniti ringraziamenti a questa redazione per la Nomination al mio blog.
    Averla ricevuta, rafforza la voglia di continuare questo bellissimo volo mediatiatico, ove noi tutti, leggendo e scrivendo con il cuore, apriamo le porte della nostra anima.
    Un caloroso abbraccio, nella speranza di poterlo fare un giorno nella realtà.
    Nazzarena

  9. Complimenti vivissimi al vincitore, visiterò senz’altro il suo blog, e grazie ancora a Nicla e Robert per il loro meraviglioso impegno. Ho ancora dentro di me la gioia per la splendida vittoria dell’anno scorso. Un grande abbraccio a questi due grandi personaggi della cultura che sono accanto a noi ogni giorno con il loro amore e la loro dedizione per la poesia.

  10. Complimenti a Matteo Martini, vincitore del blog letterario! La poesia viaggia come un treno in corsa, ogni fermata è un’emozione, l’arrivo alla stazione è un traguardo di sillabe coniugate in parole. Petali di rose invernali cadute da pensieri fertili sulle mani di chi ama scrivere. Un caro saluto a Nicla Morletti e Robert. Complimenti per le varie iniziative che richiamano tanti autori, che denudano l’anima innondando il blog di meravigliosi sentimenti.
    Marinella

  11. Grazie a Nicla e Robert che sanno regalare momenti davvero emozionanti.
    Godiamoci questo momento e poi… via con la nuova stagione letteraria di Manuale di Mari!!!!
    Un abbraccio che vi contenga tutti.
    Ars

  12. Complimenti al vincitore, complimenti a tutti. Vorrei ringraziarvi uno ad uno per la Vostra meravigliosa partecipazione. Lo faccio così, adesso, con poche parole, qui, in questo luogo che sprigiona e diffonde emozioni. Qui, dove improvviso, si è acceso un falò che scalda il cuore.
    Siete splendidi!
    Le Vostre parole sono musica per l’anima.
    Musica d’Autore.

    Nicla Morletti

  13. Complimenti al vincitore Matteo Martini per la sua essenzialità, ma anche a tutti coloro che cantano ancora le cose più belle della vita.
    Infondendo emozioni, gioia, speranza, in un mondo sempre più lontano dalla serenità.
    Grazie ai nostri carissimi capitani inoltre, navighiamo insieme nel salotto letterario nazionale, allargando sempre di più l’orizzonte della cultura attiva. Cordialità ed un grazie a tutti ai miei compagni di viaggio. Franca Fasolato

  14. I miei Complimenti a Matteo Martini, vincitore del titolo di Blog Letterario dell’anno 2009 e al suo bianco e al suo nero, che sono anche i nostri colori.
    Desidero ringraziare la Dott. ssa Nicla Morletti e il Direttore Editoriale Robert per questa, come per tutte le altre iniziative, che rischiarano la quotidianità e ci conducono in una dimensione spirituale di sentimenti belli. Davvero tutte le testimonianze d’amore lette hanno suscitato in me forti emozioni. Avrei voluto commentarle una per una, e se non l’ho fatto è solo perché più stringenti doveri hanno catturato il mio tempo. Porgo un grazie particolare ai cari amici Autori che hanno condiviso le mie emozioni dedicandomi attenzione e parole bellissime.
    Con sincero affetto

    Daniela Quieti

  15. Rinnovo la mia emozione ogni volta che entrando qui mi trovo coinvolta in una nuvola senza tempo di scritti e scrittori meravigliosi.
    Complimenti al vincitore, essenziale e semplice, il suo blog è intimamente invitante.
    Grazie alla redazione per questa bellissima iniziativa letteraria culturale molto coinvolgente e grazie ancora alla redazione per la nomination, per me, credetemi, è stato come vincere…avere il mio modestissimo blog ed i miei pensieri in questa splendida vetrina è un traguardo mai pensato.
    Saluti a tutti ed a prestissimo.
    Credo che mi farò volentieri un giretto nei blog altrui, è pur sempre un conoscere altre persone..perchè i blog siamo noi..persone.
    Baci e complimenti di nuovo a Matteo e Tutti.

  16. Quest cuori che volano sono il simbolo di tutti i cuori che abbiamo incontrato in questo tempo di richiamo all’amore.
    Voglio dire “BRAVO” al vincitore del concorso; le sue pagine ricche di minuziose attenzioni, fotogafano il luogo, la casa, la vita, la sua vita nella quale ci permette di entrare, di farne parte.
    E’ stato bello palpitare insieme!

  17. Ringrazio di cuore nonna Mery per il gentile commento a”Il canto del ritorno” e i graditi commentatori di “Mani di pianista”, poesie che al momemto sono sparite nell’etere. Approfitto per porgere i miei ringraziamenti per questa bella iniziativa e favolosi Auguri di San Valentino agli organizzatori, ai vincitori e a tutti i partecipanti.
    Un caro saluto.
    🙂 Gianna

  18. Complimenti sinceri a Matteo Martini. Un sito molto interessante e professionale. Ci passerò spesso.
    Complimenti anche agli altri blog in nomination.
    Grazie alla Redazione per avere creduto nel nostro sforzo di dare configurazione di pagine ai nostri fogli sparsi, ai pensieri che ci attraversano fugaci e in parte sono raccolti nel nostro blog, in parte si disperdono e chissà quando attraverseranno di nuovo le nostre menti.

    Lucia Sallustio

  19. Errore madornale il mio,dimenticavo quasi di dedicare due parole alla NOSTRA PRESIDE,comandante in capo di questa gita in barca:grazie Sig.Ra Nicla di questa crociera fra amanti della scrittura e della voglia doverosa di esserci e cose piccole e belle!
    E grazie ai compagni e compagne di viaggio.
    Con affetto
    Mario Prontera

  20. Etere adamantina

    Ho puntato nel cielo
    l’etere adamantina
    nei tuoi occhi
    al cielo rosa
    dei tuoi crepuscoli di fuoco
    lasciandomi andare
    oltre l’infinito
    per vivere con te
    l’Amore Eterno…

  21. Questo tau di Primavera

    Felice si risveglia
    Questo Tau di Primavera

    Ridesta un antico suono
    Di campane a festa:-
    “E’ Paolo e Francesca “
    Nel girone dell’Inferno,
    E’ la lussuria che risale
    Come Araba Fenice.

    O Dante l’amore che ritorna
    E’ Passione in Compassione,

    Oggi sul loro capo
    Con il tuo Amore Divino
    Hai riconosciuto in loro
    Il Sigillo Tau dell’Amore Eterno.

  22. Il cielo e i ricordi

    Ti aspetto
    Sotto questo cielo
    Fiume di ricordi
    Quando aleggiano
    Spirati dal vento
    Petali di fiori
    “E sai che essere donna”
    È una grande fortuna.
    Ti aspetto..
    Sentimento pieno di magie
    Sotto un cielo
    Di neve
    Quasi ” io fossi “
    Un firmamento luminoso
    E sai che esistere
    È un dono di Dio.
    È tutta una grande festa
    Il Natale con questa carovana
    Di presente.
    Ora ..sai che il dono più bello:-
    E’ la vita.

  23. Passato e Presente
    si congiungevano
    in un vortice di luci e ombre
    e formavano
    un muro
    al di là del quale
    non si vedeva il Futuro.
    Sapevo che eri
    dall’altra parte,
    al confine della
    mia Speranza,
    ma non avevo il coraggio
    di scavalcarlo.

  24. Vive congratulazioni al vincitore Matteo Martini, senza dimenticare tutti quelli che erano stati nominati.
    Io non ho un blog ma ne ho visitati di bellissimi segno di un grande impegno e genialità.
    Grazie a Robert, Nicla e tutta la Redazione di Manuale di Mari.
    Con le loro iniziative molto seguite ci permettono di camminare fra tante parole bellissime che arricchiscono il nostro bagaglio sulla poesia e la letteratura.
    Non dimentichiamo che l’amore non deve essere presente solo oggi, perchè è San Valentino ma l’amore delle guidare tutte le nostre azioni, e tutti i giorni della nostra esistenza.
    Bravissimi a tutti un caro saluto amici miei

    Maria Luisa Seghi

  25. Ho visitato – per il momento solo velocemente – il blog di Matteo Martini che trovo assai interessante e che mi riprometto di guardare meglio al più presto. Penso che la nomination sia davvero meritata. Buon Valentino e buon tutto a Matteo e a tutto Il Manuale di Mari!
    Olga Karasso

  26. RISONANZE

    La nostra sintonia scalfisce ancora.
    Ma quanti vicoli varcati con l’anima al vento
    a scrivere favole appollaiati su uno scoglio
    e a riportare sogni stanchi di gridare
    mentre – sulle pareti di cera –
    destrieri d’ombre
    hanno vagato tra steccati
    che si son schiusi sulle mete cristalline di una volta!

    Ci siamo persi il giorno delle farfalle al sole
    quello delle fonti esultanti come corolle di fiori
    quello dei trifogli intravisti sul nostro monte propizio!
    Ora
    travasiamo la pena delle nostre anime sanguinolente
    seminando, innaffiando, raccogliendo concetti
    che hanno ali pesanti
    conducono a gelate
    in cui spegniamo soddisfatti
    le lievi, irrazionali colombe che eravamo!

    Non sai quanto è duro
    camminare tra queste strade lerce
    tra le mani del vento
    e ascoltare nel petto
    ginestre, e campi assolati, e rive da cui attingere il chiaro.

  27. Come sassi di torrente
    (dedicata a Lisa) (a Lisa)

    Sassi, oltre la trasparenza
    dell’acqua chiara e d’un cielo terso
    che su lei si specchia –
    doppia serenità – increspata appena
    da uno scatto di trote
    improvviso, che pare farli sparire.
    Ma breve è il tremolio,
    e tornano a mostrarsi, sereni,
    e lisciati dal carezzar dell’acqua
    che assieme al tempo scorre su di loro.
    Sotto il cristallo frantumato e offeso
    da un temporale scuro e rumoroso
    che ne fa liquida poltiglia
    scompaiono allo sguardo,
    per riapparire ancora, immutati
    e caso mai, un po’ più avvicinati.

    Noi, come sassi di torrente,
    in balìa di eventi che ci attraversano,
    ancorati restiamo sul fondale
    del nostro bell’amore originale,
    che sa frenar la corsa più impetuosa
    di acque tumultuose
    e, guai, se non sapesse !
    ché ne sarei travolto e trascinato
    e non sarebbe quello a farmi male !

    Armando Bettozzi
    7 Giugno 2007

  28. Congratulazioni sincere a Matteo Martini,alias Miskin,con l’esortazione bonaria ad esplorare anche,di tanto in tanto,i cunicoli terreni.
    Mario Prontera

  29. E’ un oggi al sapore di ieri e di mai.
    In punta di piedi mi vesto di silenzio per vegliarti nel sonno,
    mi trucco d’alba per vedere ogni tuo nuovo risveglio.
    Sei perla di luce nei miei labirinti,
    profilo di un sogno così tanto atteso.

    E’ un oggi al profumo di domani e di sempre.
    E’ tuo diamante
    il sorriso del mio mattino.

  30. Sto zuchero me inzucchera…
    (a Lisa)

    Sto zucchero me inzucchera che… gnente!
    pò pure cascà er monno attorn’ a mme,
    io nun vedo…e nun sento…ch’ è tarmente…
    tarmente bbello a stà così co tte!

    Sto zucchero me inzucchera che gnente
    pò ffà de mejo … ché… n c’ è cosa che
    m’ addorma così tanto dorcemente
    dopo l’ amore fatto assieme a tte.

    Armando Bettozzi

  31. AMORE MAI SOPITO
    Amore mai sopito
    lievito nelle pieghe
    dell’anima mia
    mai arresa
    alla realtà
    di un mistero
    tutto nostro
    solo
    nei
    sogni.

    Con te
    mi risveglio
    all’alba
    quando
    non ho pace
    e ancora
    ti tendo
    la mano.

    Con te
    paradiso e inferno
    ho visitato
    e con te
    vorrei chiudere
    il sipario
    e cercare
    affannosamente
    nel copione
    la battuta
    che scordai.

    Dio
    -ti prego-
    ascolta
    gli amanti
    impossibili
    e accarezzali
    perché
    si sciolga
    la pena
    in un amore
    più grande
    e puro
    ……………

    Dal dolore
    nasca la vita
    riarsa.

  32. Una pioggia di pianto

    Un arcobaleno
    cessò di brillare
    nel cielo,
    e una lacrima
    si posò, come una
    goccia di rugiada,
    sopra un petalo di rosa.

    Forse, anche una pioggia,
    fatta solo di pianto,
    può far ritornare
    l’arcobaleno?

  33. TRATTEGGI

    Infiorescenze di ricordi
    accesero il settembre delle immensità dove attaccavo aquiloni.
    Covarono il miele dei contorni nitidi:
    aria
    dove le pretese d’assoluto prendevano spessore
    e i fremiti d’ali infrangevano muraglie.

    Ora mutato è il suo fragore.
    tra questo settembre che ancora ha del corallo
    virgulti nodosi s’aggrovigliano al passo
    andanti muti di castità cadute
    ritmi folli
    e voci
    voci eterne fuori campo.

    Laggiù
    sul mio tramonto tratteggi di sogni
    Dove spesso
    -tra bagliori di demenze-
    vedo due vecchi
    che infine baciano il respiro di raso della sera.

    • Cara Mariolina, complimenti per questa tua poesia dalle tante delicate immagini poetiche che si raccolgono in una splendida chiusa
      “Dove spesso
      – tra bagliori di demenze –
      vedo due vecchi
      che infine baciano il respiro di raso della sera.”
      Un caro saluto
      Ars

      • Carissima, una volta qualcuno ha detto che il valore delle parole non sta in ciò che racchiudono ma in ciò che liberano. Ebbene, a mio avviso, specialmente in poesia, il valore delle parole sta in entrambe le cose e specialmente nella verità che vanno ad esprimere, seppure in parte.
        Grazie infinite per il tuo sensibilissimo commento.
        Un affettuoso saluto,
        Mariolina

  34. “VENIRE e ANDARE”.
    (A Carmen,la mia,ancòra in cerca di un San Valentino)
    Non vengo più,
    ora io devo andare:
    dove riccioli di grano
    addobbano i campi,
    petali di papavero
    si sporgono sulle lumache
    e dietro,…una scia
    di velluto trasparente!

    da “Estate 2005 e dintorni”.

  35. Ali

    Se stasera avessi le ali
    Coglierei gli ultimi petali bianchi
    Dalle tue spine secche,
    E a poco a poco,
    Mi alzerei in volo.
    Se riuscissi ad inseguire le onde del mare
    Sarebbe come fluire dagli abissi
    Verso la deriva
    Dove riposano in silenzio i venti,
    le nuvole,
    e la neve.
    Se mi fermassi anche per un attimo
    E socchiudessi gli occhi,
    Riuscirei persino a contare
    Il rumore dei tuoi passi
    Rimasti fermi, davanti ai miei piedi scalzi.

  36. Buon San Valentino a tutti glì innamorati ed anche a coloro che l’ amore l’ attendono ancora. Buon San Valentino ad ogni forma di amore che avvolge l’ animo umano e all’ amore che si dona. Buona festa a tutti gli amici di Manuale di Mari !
    Manuela

  37. TRA PENSIERI DI GHEPARDI STESA

    Sono fatta di te..
    impastata della tua saliva
    di mandorle e zenzero,
    accovacciata all’apice di un paese
    antico in eterno tuffo di azzurro
    dove di sale marino si affilano
    tendini e pori

    Sono fatta di te..
    della tua pelle bucata
    stesa alla concia dei venti,
    del tuo soffio mefistofelico
    sottratto al segreto delle tenebre
    e
    giro al perno della tua lingua
    il moto perpetuo del cambiamento,
    le ali in movimento appena
    sbilanciate dal dolore minimo
    di uno spillo

    [mi hai dimenticata anestetizzata
    nella piega infetta di un camice
    lindo d’ospedale al capezzale
    morente di un automatismo leso]

    Sono fatta di te..
    zucchero e anice in fiocchi
    impigliati a fili di alta tensione,
    piroettata in meccanismi impazziti
    di video-games proibiti

    E mi stendo in pensieri di ghepardi
    tra le erbe alte della savana

    [a piccoli morsi placati con denti
    e unghie lentamente ammansiti]

    ai rossi brandelli di sole
    conciliato alla fame della terra
    appagata delle sue brame

  38. ETERNI DESIDERI ACCESI DI FANTASIA E DI SOGNO

    Mondo odoroso di api
    ghiotti fagotti sciropposi
    depone ai miei piedi fasciati
    in danza carnale esaltata
    dall’impossibilità della fuga

    mi vesto di tutti i colori dell’eros
    e di tutti i veli da strappare
    in sottomissione a condiviso piacere
    rapito a ’gene egoista’

    palesa divina fusione
    magica alchimia del cosmo
    e muove il tuo nome d’Amore
    verso l’unione del tutto

    dalla volta mirabile della notte
    ammiro piovere profusione
    di polvere dorata a rendere
    compatto e splendente il tuo corpo
    di indolenza e passione disteso
    nel letto della mia vita

    Forse ti ho inventato io,
    in sortilegio di assenze e di fuoco
    ad abitare paesi d’ombra
    dove tondeggianti androgini
    di lune e di soli
    rotolano da tracotanti cieli
    a testimoniare in abbracci voluttuosi

    eterni desideri accesi
    di fantasia e di sogno

  39. EFFIMERO

    In avidità di terra
    disarcionata
    per i capelli trascinata
    violata
    la bocca di bacche
    e di miele sapida

    da lembi di ferite
    di pelle cicatrizzata
    in tronco secolare
    odorose linfe
    trasudano spire
    di stupefacenti sapienze

    Abbagliata
    da luce psichedelica
    di ipnotico sguardo
    in azzurrità liquefacente
    di seduzione a vendere

    bozzolo
    di seta suadente
    mi avvolgo e mi dipano
    in mirabilia
    di ricamate creste:

    prima di evaporare
    in estatico effimero

  40. Non leggi tra le righe…

    …non ascolti vibrazioni d’amore
    Eppure fino allo spasimo
    l’anima mia ti cerca
    e dolcemente fiorisce al tuo pensiero
    il canto di un sogno

    Esiste
    ne sono certa
    la felicità
    ti passa accanto
    ti sfiora leggermente
    e aspetta che tu le dica di si
    ma è una figura eterea
    svanisce al primo alito di esitazione
    si sfuma il suo sorriso
    continua il suo viaggio verso altri lidi…

    Giusy Maugeri

  41. Nel silenzio delle mie parole

    Scriverò di te
    su un pentagramma dorato
    e la melodia mi pervaderà
    fino all’intima essenza

    Accarezzerò i petali di un fiore
    pensando alle tue labbra
    ma non lo coglierò
    perché possa crescere
    e godere dei raggi del sole
    e della libertà di negarsi

    Ti amerò sulle ali del vento
    cullandoti
    nel silenzio delle mie parole…

    Giusy Maugeri

  42. Ho voglia di te

    Ho voglia di te
    mentre si accendon le stelle
    nel tappeto blu notte
    e il mare ondeggia
    sui fili intrecciati d’argento
    che la luna abilmente ha tessuto
    Ho voglia di te
    nel chiarore dell’alba che nasce
    rosa l’orizzonte mi sorride
    e disegna la tua figura amata
    assaporo una brezza leggera
    carezza di seta della tua mano
    che sfioro appena
    e socchiudo gli occhi
    per ascoltare solo la tua voce
    che il mio mondo riempie
    di poesia

    Giusy Maugeri

  43. Ti ritroverò ancora

    Lasciati amare
    ora che giunge la notte
    Sui miei pensieri dipinti di luna
    fra il candore delle lenzuola
    profumo di te
    che spargi aromi di fresche fragranze
    e scompari
    nell’ultimo sogno
    che annuncia il rosa dell’alba…
    Ti ritroverò ancora
    nei miei battiti scanditi
    dalla vita del giorno che va
    nei miei silenzi
    come canto soave
    in ogni prezioso momento
    che ancora la vita vorrà regalarmi

    Giusy Maugeri

  44. Come foglie d’autunno
    adagiate sulla nuda terra
    mi sdraio sulla spiaggia argentata
    e abbraccio con lo sguardo
    il panorama attorno
    fatto di raggi dorati
    e di brezza marina
    dal sapore dolce e salato.
    Mi perdo nei pensieri
    sempre affollati di te
    e distinti dall’arsura
    di un amore infinito
    coronato dal misterioso senso
    dell’eternità.

    • Il giorno giunge alla fine
      per lasciare il posto
      all’alba del giorno dell’amore
      che con i suoi regali e le
      sue rose scarlatte, renderà
      gioiosi i cuori di tanti innamorati
      sempre coi minuti contati
      dentro lunghe ore.
      Assetati di carezze e baci
      che solo la passione sa donare
      si appartano nel silenzio
      di pomeriggi pieni di promesse
      fatte di eterno. E gioiscono
      andando incontro alla sera delle sere
      abbracciati ai sogni che si vestono di realtà.
      Un augurio sincero, di cuore sorridente
      e che l’illusione sia un fantasma
      che non possa vagare nei giorni dell’amore
      inondandolo di niente.

  45. Vorrei correre in un campo di grano
    dorato, nel giugno assolato
    della mia calda Sicilia
    e raccogliere i miei sogni
    come quelle spighe luminose
    e poi legarli con nastri d’argento
    per adagiarli dentro il tuo cuore
    unico custode dei miei segreti.
    Vorrei tuffarmi tra le fresche
    onde schiumose dell’azzurro mare
    che circonda la mia adorata terra
    che sempre ama, e quando piange
    nasconde le lacrime e le asciuga
    col dolore di chi rimpiange un’infedeltà
    mai conosciuta. E poi si rialza
    ancora più forte di prima, aiutata
    dall’amore per la vita, esprimendo
    dolcezza infinita.

    • Il tuo amore autentico non ha età anche se i tuoi capelli hanno il color cenere ed i tuoi anni ti sembrano strani per pensare all’ amore com ad un bel ricordo nostalgico. Anche se spesso l’amore sembra una piccola favola vera o storie danzanti su sogni inventati, il sentimento rimane identico se non più forte lungo il tempo.
      Un abbraccio,
      Manuela

  46. Meraviglia dei sensi
    le tua labbra
    bastano
    ad annegare
    in te
    e niente so
    di te
    se non quegli occhi
    di normanno
    predatore.

    Sai di rapine
    assalti alle coste
    su navi pirate

    e prigioniera
    di lacci
    stretti
    da carezze
    marchio
    a fuoco
    sulla mia pelle

    “Riconosco l’antica fiamma”

  47. Quanti amori

    Non so
    quanti amori ho lasciato
    appesi al vento,
    tesi come panni ad asciugare
    al filo smesso
    della vita,
    barche senza ancora alla fonda
    nell’immenso mare del cuore,
    non so
    quanti altri ancora ne verranno,
    timidi spauriti a un nuovo sole
    di baci e abbracci, le mani tese
    ad afferrare il cielo,
    in un sussulto grande
    d’infinito.
    Amori vecchi e nuovi,
    gabbiani in volo
    nell’aria fresca di primavera
    o nell’azzurro cielo dell’estate,
    grida
    a sorvolare un mare di carezze
    che torneranno un giorno,
    quando verrà l’autunno,
    al loro nido.

    • Grazie di questi versi che ci deliziano il palato della mente e della fantasia. I vecchi amori che sono ormai ricordo lasciano spazio alla primavera nel cuore fertile d’ amore.
      Bellissima come tutte le altre tue poesie .
      Un abbraccio al cantore dell ‘amore.
      A presto,
      Manuela

  48. Le parole che non ti ho detto

    Avrei voluto dirti
    che non potevo accettare
    il tuo cuore assettato di sentimento vero!

    Ma tu
    tendevi le forti mani, a tre dita dal cielo
    per derubare ali di madreperla alle nuvole.

    Per regalarmele!

    Avrei voluto dirti
    che
    la nostra era solo un’ amicizia…
    non si poteva confondere con l’amore!

    Ma tu…
    ti perdevi nei miei occhi
    senza saper leggere nell’iride sincero la verità.

    Avrei voluto dirti
    vola libero nello spazio meteora fra meteore
    accendi tutte le stelle e illumina il mio cammino!

    Avrei voluto dirti
    che
    le tue mani non potevano far volare
    a chi sogni più non aveva.

    Avrei voluto dirti
    che tutto era così difficile da realizzare
    difficile da dire!

    Avrei voluto dirti…

    Ma ho visto le onde del mare
    portare via
    le parole che non ho detto!

  49. LA FECONDITA’ DELL’AMORE

    Noi felicità perduta
    cerchiamo nella banalità di ogni giorno
    il germoglio di un sorriso di una carezza.
    In segreto il soffio del vento
    sussurra che il mondo siamo noi
    e lo portiamo dentro come alito di vita.
    Dedichiamo il tempo che rimane alla nostra esistenza.
    Senza farci più male troveremo un punto d’arrivo
    e insieme
    sfoglieremo all’infinito fotogrammi sbiaditi
    per ritrovare la giovinezza dell’anima
    la certezza del profondo.
    La convinzione che ancora
    non è tutto perduto e il paradiso è vicino
    è nelle nostre mani che si cercano
    nell’intricato mistero del destino.
    Ieri si guardava all’apparenza
    tralasciando il nostro vivere
    oggi cerchiamo la fecondità dell’amore cancellando il passato
    guardando verso il futuro
    attraverso una vetrata di luce che brilla anche al buio.

    • Cara Marinella,
      il tuo racconto è profondo e con molta capacità analizza le tante situazioni che si incontrano col passare del tempo che è “galantuomo”e ti portano ad una “generale” stasi.
      E’ il trascorrere della vita che la memoria resta ancorata a quella felicità trascorsa che non puoi fare a meno di rivederla attraverso i ricordi del passato, in particolare fotografie.
      Comunque la tua felicità con gli alti e bassi è rimasta nel tuo cuore e quindi è una fortuna.
      Purtroppo io non lo posso dire . mi sono rimasti nella memoria gli alti e bassi di circa 10 anni fa, ma ora nel pensiero mi sono rimasti solo gli “alti”. Preferivo arrivare ad oggi anche con i “bassi” Oggi, senz’altro, sarei stato più felice.
      Comunque Marinella complimenti e tanti bellissimi auguri.
      Aff. Sergio.

  50. Noi

    Noi colori liberi d’arcobaleno
    noi traccia di verdi foglie
    a raccontare di nuova luce
    di tenere carezze da donare.

    Noi intrecci di sillabe
    che danno calore alla vita
    al vagabondare nella prateria dell’anima
    come rondini giunte da lontano
    che si rifaranno alla sorgente viva
    abbevereremo l’arsura
    di labbra aride alla stessa fonte.

    “Che ne diresti se all’improvviso
    cadesse su noi un lembo di cielo?”

    Noi siamo una chitarra che canta l’aria
    nell’immensità che concede il suo zeffiro.

    • Ciao Nonnamery, come va? Meravigliose come sempre sono le tue poesie a cantare quel sentimento eterno che unisce i nostri cuori. E’ vero, noi siamo come una chitarra che fa vibrare forte le corde dell’anima al vento della vita. Tanti auguri per San valentino e un abbraccio forte come la nostra amicizia.

  51. Ti amo

    Oggi mancava il sole

    la sua voce calda.

    C’ erano pareti spoglie

    a tenermi compagnia.

    Avrei voluto ascoltare

    il canto degli uccelli

    piccole rondini

    volate via già ieri

    insieme a te

    sotto le prime gocce di cristallo

    cadute da alcova di cielo

    a ricoprire rugiada di occhi

    che a stento frenava la sua corsa

    con un sorriso effimero
    per te dentro me.
    Ti amo.

    • C’é solitudine e inverno, pioggia scrosciante come “gocce di cristallo”, pareti spoglie e disadorne quando manca l’oggetto d’Amore. Anche il sorriso si spegne. Eppure il cuore palpita e alla nuova primavera, al sole che splende di nuovo, agogna paziente.
      Brava ancora Marinella.
      Luciana

  52. Sospiri di gioia

    Uomo che calchi l’orma
    dell’avventura della vita
    non tramare pensieri impuri
    senza prima concepire la coscienza
    unica amica del tuo ego.

    Impegna la ragione a riconoscere
    il volo di un gabbiano
    che lentamente plana sulla battigia
    ancora calda
    dai piedi degli ultimi bagnanti
    e raccoglie briciole dimenticate
    dagli amanti della notte.

    Quando la luna alta
    raggi d’argento riflette
    sulla pelle onirica di polvere di stelle
    sospiri di gioia nel cuore incisi
    liberano l’anima.

  53. Sinfonia d’amore

    La trasparenza comincia con te!

    Dai tuoi giovani anni
    emana
    smagliante di vita, una luce!

    Non sei più il piccolo cucciolo
    che
    i miei occhi contemplavano
    tu ora sei una parola!

    Una parola bella
    un concetto senza limiti!

    Piccola fragile donna
    non ancora contaminata
    radiosa traspari in purezza!

    Riversa in sublime assenza
    di profonde sinfonie ti nutri
    e assapori la melodia tangibile
    quasi fosse presente!

    E’ tempo di sogni
    non esitare all’ imbarazzo
    la felicità è presente!

    La trasparenza
    comincia e finisce con te!

  54. Sei parole

    Donami il meglio di te
    la tenerezza che si nasconde
    dove manca il tutto.

    Domani è un altro giorno
    prendi questa mano
    dimmi ciò che vorrei sentire
    dammi la speranza
    che sconsolata aspetta
    come generosa primavera.

    Prendila come primo frutto
    attraverso ogni angolo di terra
    negli occhi dei germogli
    nelle prime calle bianche
    nella sua trascinata stanchezza.

    Ora ti riconosco
    sei parole di musica ambigua
    che migra nel tempio dell’anima
    e rinnova fervida luce ricercata.

    Mormora il cuore dissetato
    nel mutamento della gioia
    scalpitio di puledri in corsa.

  55. Nel sogno di un cuore innamorato
    c’è sempre un giardino fiorito
    dove il profumo dell’amore
    inebria tutta l’aria attorno
    senza veli e senza misteri
    con purezza e ingenuità
    con calore e umiltà
    con voce fioca e con occhi limpidi
    con sospiri felici e sorrisi gioiosi
    con dolci parole e con gesti unici
    con carezze gentili e grandi silenzi.
    Sono tutte espressioni d’amore
    che si mostrano colorati
    come fossero tanti vestiti
    che l’anima spiega e sfoggia
    con sincero orgoglio negli innamorati.

  56. Tu stella della mia notte.

    Nel ricordo di fragili,
    sprazzi d’amore,

    vedo te,
    mia stella della notte,
    di questa notte d’amore.
    di San Valentino
    ti vedo
    come esile fiammella,
    piccola, infinita, meravigliosa.

    Vorrei entrare nella tua luce,
    vorrei entrare nella tua anima,
    lambire con il mio cuore,
    in questa meravigliosa festa
    i tuoi occhi di cielo
    di quel cielo
    pieno di grandi immensi
    desideri.

Rispondi a sergio doretti Cancella la risposta

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui